Differenze tra Functional Training e CrossFit

Quali sono le differenze tra Functional Training e CrossFit ?

Il settore Fitness in questo periodo storico sta attraversando una fase di transizione: avete mai sentito o letto alcuni slogan del tipo “la nuova era del fitness”? Non so quanti di coloro che l’abbiano scritto sapevano a cosa si stavano riferendo, ma oggi possiamo dire che quella “nuova era” è cominciata e la stiamo attraversando.

Con l’avvento del CrossFit, diffuso in via commerciale da Reebok, il settore Fitness ha subito un forte shock dal punto di vista esistenziale: non si capisce bene se il CrossFit sia un alleato del Fitness oppure un “nemico”.

Nel dubbio il Fitness non è stato a guardare e, in virtù della richiesta sempre più diffusa da parte dei frequentatori delle palestre di allenamenti più “funzionali” e non solo finalizzati al lato estetico, molti centri fitness hanno cominciato a modificare le proprie strutture inglobando nel proprio interno delle aree per l’allenamento a corpo libero e con piccoli attrezzi: il Functional Training.

Ma quali sono le differenze tra Functional Training e CrossFit ?

Per quanto riguarda il CrossFit, è necessario specificare che la parola “C-r-o-s-s-F-i-t” corrisponde ad un marchio dicross proprietà della Reebok e che, in maniera generica, può essere definito come “Cross Training“. Questa tipologia di allenamento richiede una struttura specificamente allestita in quanto è un ibrido di diverse discipline come la pesistica olimpica, gli anelli della ginnastica artistica, le gabbie calisteniche e altri accessori. Le tipologie e le varianti sono molteplici e la particolarità del Cross Training è che tutto l’allenamento è finalizzato alla preparazione delle gare sia interne al centro sia esterne, in competizione con altri atleti. Il Cross Training dunque vuole definirsi come “Sport” e non proprio come “attività di benessere”. Il limite di questa disciplina è che i risultati dal punto di vista fisico sono discutibili: le persone che riescono ad allenarsi seguendo le rigide guide del Cross Training ottengono dei risultati meravigliosi mentre coloro che non sono particolarmente predisposti a reggere questo tipo di regime ottengono risultati dannosi dal punto di vista posturale, certe volte anche di difficile rimedio.

Il Functional Training è concettualmente simile al Cross Training, ma rappresenta un tipo di attività meno esasperata e più adatta al grande pubblico. Per questo motivo non prevede gare o competizioni, ma costituisce un allenamento fine a se stesso in cui ogni persona può allenarsi rispettando le proprie capacità e i propri obiettivi. Il Functional Training prevede esercizi multi-articolari, presi dalla pesistica olimpica, Body-Weight, Kettlebell e molti altri esercizi combinati (come accade anche nel Cross Training), finalizzati comunque al raggiungimento del benessere psico-fisico (Fitness) non solo estetico, ma globale. L’industria del Fitness, molto attenta a queste esigenze, sta modificando il suo modo di intendere l’attività fisica per cui spesso si sente parlare anche di “Fitness Funzionale“: dal Body-Buildining al Functional Training il passaggio sembra essere quasi giunto a compimento.

Dal mio punto di vista, il futuro vedrà da un lato l’evoluzione dei centri fitness, attrezzati sia di macchinari isotonici sia di attrezzature per l’allenamento funzionale, dall’altro, in concorrenza con questi, il Cross Training continuerà il suo percorso con le proprie gambe, in box appositamente allestiti. In ogni caso fra 10 anni avremo la risposta.

Antonio Prudenzano

Share
Contact Form Powered By : XYZScripts.com